Seleziona una pagina

Questa mattina ho avuto modo di affrontare una bella discussione con un amico al bar mentre stavamo bevendo un caffè prima di iniziare la giornata.

Premetto che non abbiamo litigato, ma il confronto è stato, senza ombra di dubbio, acceso e sentito.

Ogni tanto succede… e anche se chi mi conosce sa che mi arrabbio molto poco (anche se ultimamente sono un po’ più cattivello che in passato), purtroppo sono un essere umano e come tutti a volte mi capita di avere qualche piccolo scontro.

Perchè ti sto raccontando questo?
Semplicemente perchè sono sicuro che a te, come alla stragrande maggioranza delle persone, il tema del conflitto piace tantissimo.

Non è forse così?

Non tirarti indietro e ammettilo, non c’è nulla di male, siamo fatti così.

Prova a pensare i film che ti sono piaciuti di più, o libri che hai letto tutto d’un fiato, non trattano quasi sempre di qualcuno che combatte per ottenere qualcosa? Il protagonista non deve affrontare mille sfide per arrivare al suo obiettivo? In altre parole non deve affrontare mille conflitti per affermarsi?

Il conflitto fa notizia.
Il conflitto è dannatamente ipnotico!

Se devi scrive un testo efficace, e vuoi che questo venga letto ti suggerisco di provare ad usare questa tecnica (magari mixata con lo storytelling) e i vantaggi saranno sicuramente strepitosi. Il copywriting ipnotico è composto da tanti tasselli e la tecnica del conflitto è una di queste.

Non ne sei convinto?
Rileggi la prima riga.

Ti racconto che questa mattina ho avuto una discussione con un amico.
Tradotto in una formula “quasi” matematica:

Storytelling + Conflitto = Attenzione del lettore

In realtà l’unica cosa vera dell’inizio è che ho bevuto un caffè, il resto era solo un sistema per calamitare la tua attenzione.

Se sei interessato al copywriting ti suggerisco di iscriverti alla mia newsletter perchè tra qualche giorno voglio pubblicare una guida che ti può aiutare a scrivere un copy efficace, per cui… ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER!

E come sempre, se hai qualcosa da chiedere, obiettare, dire… i commenti sono a tua disposizione.

 

Pin It on Pinterest

Share This